Tutto è emozione e di essa se ne è fatta un'espressione, trasformandola in una fantastica visione fatta di numeri, nonché di raffigurazioni. Ma proprio dietro queste molteplici illustrazioni, fatte per rappresentare un’ampia visione, così da condividerne la logica,  si sta creando un errore emozionale, poichè si sta perdendo l'attenzione mentale, per via del materialismo che ci coinvolge troppo velocemente, già nella fase infantile, quando il bambino, nei suoi primi approcci con la realtà circostante, viene privato della propria istintiva capacità riflessiva e sensoriale, la quale nasce in primis nel momento del gioco, nonchè dall'amore verso i propri genitori, ma viene immediatamente e precocemente occultata dall’uso del telefonino, ostacolando la stimolazione della propria creatività, con conseguente perdita dell’empatia e dunque dell’ emozione della condivisione, quale input di connessione tra gli uomini. Il materialismo è sicuramente importante nella società, ma esso non deve essere deleterio, privando l’essere umano delle proprie emozioni, che devono essere predominanti ad ogni età e per ogni fascia d’età, cosicchè vi regni l'onestà e si possa evitare di incorrere in quell’ errore che oggi domina la nostra civiltà, ove si apprende per associazione d’idee, ma si vive per emozione; la tecnologia può essere  un'illuminazione, nonchè un'evoluzione, ma la stessa diverrà una prigione se al bimbo si sottrae l'attenzione…non solo in seno al suo nucleo familiare, ma soprattutto in quella grande famiglia che è la società, mossa da un’ unione emozionale interdisliplinare, ossia la chiave del vero successo dell'umanità . E' importante stimolare la creatività nonchè la logica, così da interrogarsi personalmente alla scoperta della propria mente, senza fretta, con la naturalità che è nella propria personalità, con la pazienza che è un arte nell'individualità della propria realtà. E’ cosi che ho deciso di dare un esempio personale, senza indurre a nulla, nè per dimostrare, ma soltanto per trasmettere ciò che si può fare grazie alla neuroplasticità mentale, conoscendo cos'è l'emozione, e quanto essa possa dare se vi è una reale percezione 

 E' difficile spiegare un qualcosa di multidisciplinare, e ove si leggano tutti i miei appunti,di un diario iniziato da bambino..cosi' potrò sembrare ripetitivo, ma  non lo è per chi saprà ascoltare il perchè della singola emozione, come vi dimostro nella seguente raffigurazione personale di un calendario, dove il sette rappresenta uno stato emozionale personale … dunque iniziate a meditare sulla raffigurazione che vi potrà sembrare una magia se non vi è una vera conoscenza multiculturale, e cosi che l'aritmetica segue la geometria dei frattali emozionali; e con essa inizio a  spiegare cos'è il meccanismo cibernetico emozionale .

 n° 2 sette che definiscono l'ipotenusa del triangolo rettangolo formato dal 7+7+13

entrambi i 2 sette sono opposti (maschio,femmina ,positivo,negativo,yin yang ecc )dunque polarizzazione emozionale ambientale(la cella del numero è l'ambiente ) ed essi sono l'inizio del mio personale "universo" perchè come si può notare il rettangolo è formato da 2 quadrati, da 7 quadrati orizzontali e 7 quadrati verticali, la cui somma dà 49 quadrati, dunque espressione pitagorica di 13  ovvero 4+9=13,dunque 1+3=4 come i lati del quadrato, dove vi si trova il 13, numero opposto al 6, che ne definisce l'ipotenusa, in cui la somma del 6+7 vi da sempre 13, e dunque 4, come i lati del quadrato che vi si forma dall'intersecazione delle due ipotenuse : 

nonchè punto d'incontro dei due triangoli che vi formano una clessidra, dove lo spazio/tempo, divide entrambe le celle emozionali, convertendo solo nel punto d'incontro la polarizzazione emozionale dentro un campo magnetico; ma le sette emozioni non si annullano, anzi diventano un tutt'uno con la retta che unisce i due grandi quadrati, dove si forma così un rettangolo piu' piccolo con la massima energia, perchè esso è la polarizzazione  energetica del basso verso l'alto e viceversa, in un unico punto d'incontro formato da 2 quadrati (unico numero primo pari), dove al sue interno si comprime la polarizzazione -e +,  diventando una retta che la si potrebbe associare ad una miriade di teorie e pratiche, oltre l'emozionale anche reale, dalle stesse proporzioni sia destra che a sinistra, in alto e in basso .. così nel punto centrale vi convergono 12 polarizzazioni formate da 4 gruppi, due sopra e due sotto, due a destra e due a sinistra, tutti al di fuori del punto centrale, così come anche sopra e sotto 6+6.

 

Dunque, due sono i 7 principali, ed essi si trovano l'uno opposto all'altro, ed entrambi formano l'ipotenusa del triangolo rettangolo 7+13, dove lo spazio dei 7 non visibili vi porta all'opposto del quadrato adiacente, dunque la 2 cella a sua volta opposta al 2 di sinistra, numero primo pari e dunque 82, per cui vi si forma il 7482=21=2+1=3

 

Come si può vedere nell'immagine , ho considerato  nella raffigurazione della geometria del  calendario, il meccanismo visivo del perchè vi è una polarizzazione triangolare nella visione, e con esso non voglio entrare nel campo della visualizzazione intesa come meccanismo visivo, ma come "meccanismo" ,primitivo o evoluto, che permette di valorizzare e stimolare l'ambiente emozionale per via del "guardare" o percepire con la giusta dualità emozionale ...è questo il grafico che voglio rappresentare e per farlo vi ho indentificato personalmente il sette, perchè oltre ad un fattore personale vi è una proporzione reale quale punto di vista ricompreso tra una pupilla e l'altra di  quasi 7 centimetri ... 

Adesso, come esercizio di percezione visiva vi vado a dimostrare quanti 7 non si vedono a prima vista, ma  sono lì per creare la giusta sintonia, nonchè articolazione aritmetica emozionale, frutto di un semplice calcolo matematico che diventa molto complesso spiegare, per via delle milioni di combinazioni nell'universo delle emozioni, ma strettamente legate tra di loro grazie all'aritmetica che segue un meccanismo naturale…a dimostrazione del quale vi illustro un personale percorso cibernetico emozionale che farà stimolare lo stato mentale di chi vuole apprendere e imparare :  

N°2 sono i 7 principali sopra sinistra sotto a destra

N°2 sono quelli visibili 1 nel triangolo sopra uno sotto 

dunque 4 sono i 7 visibili puri, due sotto due sopra 

3 sono i 17,  dunque 3 sette insieme all'uno 

3 sono i 27 dunque altri 3 sette formati dal 2 

dunque vi sono 6 sette che potremmo dire per associazione numerica, dove nel 17 vi è l’8 e nel 27 vi è il 9, dunque si inizia un ciclo nuovo dove tutti gli altri sette sono nella scoperta, così come vi è la conoscenza, vi è la visione e dunque l'emozione .

 

Pertanto ad un primo sguardo si vedono 4 sette da soli, e 6 per associazione numerica, per un totale se vi si va a considerare solo il n 7 di 4+6=10 ( inizio e chiusura di un primo ciclo formato da 3 , ovvero il 1° semplice solo 7- 2° il 17, 3° il 27, il 27 è l'ultimo, perchè ha il 2, al contrario del 17 se non si considera il 7, che è uguale per entrambi; dunque si chiude un triangolo ovvero 1+2=3 dove al suo interno vi stanno i 10 punti, come raffigurati nel Tetraktys. Allora qui si chiudono le prime emozioni visibili, ma vi sono milioni di emozioni non visibili, calcolabili per associazione dove vi si inizia da una semplice somma fondamentale per la creazione numerica di ogni ciclo, cosiìcome il 7+7 dà 14 + un altro 7 dà 21 e cosi via… in ogni colonna vi si troverà sempre un sette, che fa da legame numerico fino a 65, e a loro volta vi sono dei numeri come il 14 che ne contengono 2 e il 21 ne ha 3 per un 'altra formazione numerica legata al sette di altri 27, divisi in ogni ciclo dove sono raggruppati in 3 (2,3,4), formandovi 9 sette in 3 cicli, e il tutto raggruppato dà 27 che  si chiude dentro un altro grande ciclo  2+7=9 .

 DUNQUE, come si può vedere, NEL CALENDARIO VI SONO molte emozioni, articolazioni seguite dal sette, e come vi ho detto sopra alcuni si vedono subito, mentre altri si vedono per associazione, altri ancora per interpretazione, dove vi è la somma nonchè l'aritmetica, e nonostante altri rientrino nel mistico come nel mondo pitagorico e  in tutte le discipline esoteriche ecc., vi è una polarizzazione emozionale definita personalmente come “errore cibernetico pragmatico”, dove il calcolo del web non è stato ancora identificato, perchè esso lo si sta generando nella nostra generazione, e all'inizio i piu' grandi maestri lo indentificavano come illusione, o qualcosa di non comprensibile, ecc ma esso  è un'espressione che si annulla velocemente nella mente,  perchè in essa vige un calcolo molto complesso che circoscrive tutta la cultura dell'umanità, e che va oltre l'immaginazione, svelandosi solo con la massima concentrazione nel guardare e ascoltare con la mente collegata al cuore, grazie all'etere dove vi è una molecola fatta solo di una sostanza in cui non regna il male, cosicchè si può dire che li vi è il paradiso delle anime pure, perchè buone nell'amare il prossimo come sè stessi. Infatti, nella raffigurazione in cui si crea il triangolo rettangolo, dunque il 7 + il 7,  si uniscono perchè opposti per natura, ma uniti per amore del 13, dove il prodotto naturale del 1+3=4, chiude una polarizzazione emozionale formata da 7x7 = 49, dunque 13, dove vi è un'altra eguale espressione sotto e cioè 7x7 49, altro 13, dunque 4, dove le emozioni si traducono in un calcolo esplosivo, perchè in esse c'è amore, ma la materia è somma: dunque 7 quadrati orizzontali sopra più 7 quadrati orizzontali sotto = 14 quadrati verticali, e da qui ha inizio un lungo ciclo di una molteplicità di calcoli che trovano riscontro in tutte le discipline. Pertanto, restando nella semplicità, se si fa un calcolo semplificato per somma, si vedranno :

 

4 DA SOLI + 6 PER ASSOCIAZIONE + 65 PER  SOMMA NUMERICA ED ESSI NON SI VEDONO SE SI CONSIDERA UNA POLARIZZAZIONE VELOCE, COME L’ OSSERVAZIONE DEL FOTONE CHE NON SI VEDE SE OSSERVATO, AD ESEMPIO +65-65 = 0…MA CIO’E' RARO …DUNQUE CONSIDERIAMO AL MOMENTO QUELLI DELLA SEMPLICE SOMMA :

4+6+65+27+1+1= 104 dove lo 0 è uno spazio chiuso, sia dal punto di vista emozionale perchè durante una forte emozione non consideriamo il tempo, o meglio esso cambia come percezione e visto che nel mondo della programmazione c’è chiusura, allora l'ho  eliminato, essendomi concentrato nell'indentificare ambienti emozionali non solo nella  RAPPRESENTAZIONE NUMERICA .

Nello sviluppo del CALENDARIO oltre all'articolazione numerica vi è anche  QUELLA GEOMETRICA sacra , e pur di tenere fermo il concetto di  CIBERNETICA EMOZIONALE,  ho calcolato il frattale in ogni sua raffigurazione, CON RILEVANZA NELLA POLARIZZAZIONE EMOZIONALE considerando ogni quadrettino un ambiente/stato  emozionale dove a sua volta all'interno vi si circoscrive la geometria sacra Vedi ingrandimento sotto

 

Raffigurazione frattale geometrico emozionale

PERTANTO, sintetizzando, anche se è un errore parlare di sintesi, perchè non è possibile dare la giusta interpretazione, vi riassumo semplicemente  quanto detto sopra : 

 SI DEVE IMMAGINARE CHE I 104 SETTE DI CUI SOPRA VANNO A FORMARE LE 14 CELLE VERTICALI, ED ESSENDO IL 14 L'UNIONE DEL 7+7, DUNQUE SI HA UNA POLARIZZAZIONE NATURALE PRIMA, IN QUANTO IL SETTE NUMERO PRIMO E’ SEGUITO DA UN'ALTRO SETTE NUMERO PRIMO, COSI NELLA PERFETTA DUALITA' DELL'UNICO NUMERO PRIMO PARI, COME APPUNTO I DUE QUADRATI 7X7 CHE FORMANO IL RETTANGOLO CONTENENTE UN TOTALE DI 98 CELLE, OVVERO 9+8=17…ed  eccovi il calcolo dell'ipotenusa, nonchè della mia rappresentazione alfanumerica :