I robot nella visione comune appaiono come un qualcosa che sostituisce l’uomo nell’esecuzione materiale di azioni…ma dal punto di vista elettronico un robot è un hardware e software, programmato per una determinata funzione. Osservando questo aspetto e non l'aspetto puramente meccanico di una tecnologia umana, ci accorgiamo allora che un robot è un qualcosa che ci induce a non prestare concentrazione, o un qualcosa che toglie informazione, immaginazione, creatività, percezione reale.. dunque un robot è un qualcosa di elettronico seguito da un programma. Bene ! Il tuo cellulare è un robot ecc ecc ecc….. da questa mia ricerca ho colto la simbiosi macchina / persone che potremmo definire “empatia”cibernetica . Ho appreso che la tecnologia usata correttamente, consente di trarre enormi benefici al cervello umano, ma al contrario anche enormi svantaggi. Oggi ,invece, grazie alla neurorobotica, è possibile ridurre / eliminare l'errore generato dall'uso dei dispositivi, così ottenendo solo benefici evolutivi.