Cambio gestionale/generazionale.

Quando una generazione cambia è come se cambiassero le marce di un'auto, di una moto o di una semplice bici ,e alla fine ciò che cambia è solo un ingranaggio… ma tale ingranaggio potrà portare la nuova generazione avanti o indietro, e il modo in cui lo fa, nonchè il moto di rotazione, è nettamente proporzionale a ciò che si trova al di sotto della bici o dell’auto ecc. E’ chiaro infatti che se vi è una strada liscia in discesa, allora sarà facile percorrerla, ma se è troppo in discesa si rischia di cadere, e quanto più alta sarà la velocità, maggiore sarà  il danno causato dalla caduta, e viceversa, mentre più dura sarà la salita, più gratificante risulterà ogni tappa raggiunta, perchè ogni sforzo richiede una pausa per scaricare. 

 

Pertanto bisogna prima testare l'effetto personale sul piano reale, dopodichè proseguire nel proprio progetto, e continuare a creare. Dunque, ciò che occorre è continuare sempre con maggiore energia, anzichè sopprimerla, oppure soffermarsi a creare senza sopprimerla, perchè piu' forte sarà l'energia immagazzinata una volta che si riesce a creare. Allora, siccome non sai se riuscirai, beh domani testa la tua realtà e vedrai cosa dovrai fare .

 

Cosa potrà succedere :

Dunque l'onda energetica è proporzionale all'età (vedi cerchi tronco olbero ), ma non all'età fisica, bensì a quelle mentale, calcolata con le app del progetto M37 (età emozionale). Il calcolo deve essere piu' emozionale che "esperenziale", perchè le emozioni quantificano le espressioni emozionali .

PER QUANTO RIGUARDA IL NOSTRO MOMENTO EVOLUTIVO SE VOGLIAMO FARE UN PARAGONE, SECONDO IL CONCETTO SOPRA ESPOSTO, DOVE ABBIAMO EVIDENZIATO IL CAMBIO DI MARCIA ,BEH POSSIAMO DIRE CHE AL MOMENTO SIAMO IN FOLLE, IN QUANTO PER I PIU' GIOVANI E’ COME SE SI FOSSE SGANCIATA LA CATENA, PER CUI NON SI VA AVANTI,  E A DISINNESCARE LA MARCIA E' STATO INTERNET, MA NON PERCHE’ SIAMO VITTIME COME UN RAGNO CADUTO NELLA RETE, MA SOLTANTO PERCHE' NON SI SA’ CAMMINARE NELLA RETE, E NON CONOSCENDO I MESSAGGI CHE ESSA CI DA’, BEH SI FINISCE NELLA NON REALTA' FISICA, NONCHE' PSICOFISICA. DUNQUE E' IMPORTANTE COMPRENDERE IL MANUALE M37 PER INDURRE A SPRONARE L'INTELLETTO MENTALE. 

 

BISOGNA STIMOLARE LA CONCENTRAZIONE EMOZIONALE PER EVITARE UN ERRORE DOVE VI SI PUO' APPROFONDIRE TALE ARGOMENTAZIONE NELLA PRAGMATICA ...

 

ESEMPIO :

 

NELLA FORMA DELLA LETTURA RIFLETTO ME STESSO. TALE FORMA E' MEDESIMA PER TUTTI ,MA ESSA E' DIVERSA SE NON VI SONO NE PUNTI NE VIRGOLE, PER CUI RILEGGETE PIU' VOLTE CIO’ CHE NON VI APPARE COMPRENSIBILE, PERCHE' PROPRIO QUELLA SARA' PER VOI L'ENERGIA NUOVA CHE VI FARA' RIFLETTERE DOPO LA PRIMA PAUSA, E COSI VIA .. OK QUESTA E' LA MIA ENERGIA, PERCHE' IO LEGGENDO VI ASSOCIO LA MIA VOCE, E ASCOLTANDO LA PROPRIA VOCE SI INIZIA A MEDITARE. COMPRENDENDO CIO' CHE STO LEGGENDO, INIZIO LA MIA CONTEMPLAZIONE EMOZIONALE, PERCHE' POLARIZZANDONE L'ASPETTO INTELETTUALE, PROPRIO LI’ TROVO L'ISPIRAZIONE CREATIVA, LA QUALE GENERA L'ENERGIA PRIMORDIALE ISTINTIVA DELL'ESSERE…. IO E IL SE' DELLA STESSA PERSONA, E QUESTO PERCHE' ASCOLTIAMO NOI STESSI E POI GLI ALTRI. AL CONTRARIO SI ASCOLTANO GLI ALTRI E SI RISPONDE NON PER CONSAPEVOLEZZA MA PER ISTINTO EMOZIONALE, PROPORZIONATO ALL'AMBIENTE. QUINDI, L'ANIMO SPIRITUALE CHE CI TROVIAMO DAVANTI, NON IN NOI,  PER COMPRENDERLO IN PIENO DEVE AVERE LO STESSO SPIRITO EMOZIONALE.