Informazione Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

https://it.wikipedia.org/wiki/Informazione

 

  • La teoria dell'informazione, elaborata da C.E. Shannon nel 1949, ha a suo fondamento la tesi che un messaggio trasmesso da un emittente ad un ricevente subisce, nel suo percorso, una serie di distorsioni che privano il ricevente di una parte delle informazioni originariamente contenutevi.
  • Infatti all'interno di un'informazione sono radicati degli elementi molto rilevanti come ad esempio eventi reali che sono stati vissuti dalle persone e che possono servire ad altre persone senza che queste le debbano necessariamente vivere, esperire.

 

  • I caratteri di un testo vengono codificati tramite sequenze di bit, utilizzando un codice di traduzione. Quello più usato è il codice ASCII (si pronuncia Aschii) (American Standard Code for Information Interchange). Utilizza 7 bit e rappresenta 128 caratteri. Mancano, ad esempio i caratteri accentati, greci etc.

Quando si parla di informazione normalmente si presuppone l'esistenza di due entità , che colloquiano tra loro.

comparazione

  • La comparazione esprime una relazione di confronto tra due termini rispetto a una stessa qualità oppure tra due qualità in riferimento allo stesso termine

Quanto guadagna un laureato in cybersecurity?

 

  • Lo stipendio medio per cyber security engineer in Italia è € 45 000 all'anno o € 23.08 all'ora. Le posizioni “entry level” percepiscono uno stipendio di € 32 625 all'anno, mentre i lavoratori con più esperienza guadagnano fino a € 50 000 all'anno.

Quanto viene pagato un hacker?

 

  • Lo stipendio medio di un Ethical Hacker è di 82.100 € lordi all'anno (circa 3.710 € netti al mese), superiore di 2.160 € (+139%) rispetto alla retribuzione mensile media in Italia.

In informatica una macchina di Turing (o più brevemente MdT) è una macchina ideale che manipola i dati contenuti su un nastro di lunghezza potenzialmente infinita, secondo un insieme prefissato di regole ben definite. In altre parole si tratta di un modello astratto che definisce una macchina in grado di eseguire algoritmi e dotata di un nastro potenzialmente infinito su cui può leggere e/o scrivere dei simboli.

Introdotta nel 1936 da Alan Turing come modello di calcolo per dare risposta all'Entscheidungsproblem (problema di decisione) proposto da Hilbert nel suo programma di fondazione formalista della matematica, è un potente strumento teorico che viene largamente usato nella teoria della calcolabilità e nello studio della complessità degli algoritmi, in quanto è di notevole aiuto agli studiosi nel comprendere i limiti del calcolo meccanico; la sua importanza è tale che oggi, per definire in modo formalmente preciso la nozione di algoritmo, si tende a ricondurlo alle elaborazioni effettuabili con macchine di Turing.

  • La Macchina di Turing universale è quella che calcola la funzione u, che a sua volta è in grado di simulare il comportamento di qualunque macchina di Turing. La funzione u prende in input una codifica della macchina M che si voglia eseguire (ovvero un numero che una volta decodificato fornisca il codice di M) e una codifica dei parametri iniziali ad M